Formaggi pugliesi

Formaggi pugliesi: semplicemente buonissimi

In tutta la Puglia ci sono masserie dove si producono ottimi formaggi pugliesi.  Qui, il sapere relativo all’allevamento di bestiame e alla produzione dei formaggi si tramanda da generazioni di padre in figlio. Gli animali al pascolo, il latte di altissima qualità e la lavorazione artigianale sono gli unici segreti di questi formaggi. Il sapore genuino, ricco di storia e tradizione li rende una vera chicca da portare in tavola.

Gran parte della produzione casearia pugliese è costituita dal latte di pecora. Percorrendo le strade della Puglia, non è raro imbattersi in greggi di pecore al pascolo.

Dal latte di pecora si ricavano vari formaggi pugliesi: il pecorino Canestrato, il pecorino Dauno, il pecorino di Maglie e il pecorino foggiano. Altri formaggi pugliesi sono la ricotta, il primo sale, la giuncata, la ricotta salata, la ricotta forte e il cacioricotta.

formaggi pugliesi

Dal latte di mucca invece si ottengono formaggi freschi come le mozzarelle, i nodini, le trecce, le scamorze, le amate burrate e la stracciatella e formaggi stagionati come il caciocavallo pugliese.

Dal latte di mucca podolica, molto ricco e grasso, si ricava il Caciocavallo Podolico e il pallone di Gravina, simile al caciocavallo, ma senza testina.

Formaggi pugliesi: le eccellenze del territorio

Tra i formaggi pugliesi più apprezzi ma meno conosciuti della Burrata e del Caciocavallo Podolico c’è il Canestrato Pugliese, un formaggio pecorino tipico soprattutto nella zona del Tavoliere e dell’Alta Murgia. Il nome deriva dai tradizionali contenitori in giunco, i “canestri” utilizzati per la sua preparazione. È un formaggio duro prodotto con latte di pecora e la sua qualità è dovuta alle erbe aromatiche tipiche del territorio.

La Giuncata è un altro dei formaggi pugliesi più antichi. Prende il nome dal cesto di giunco in cui viene posizionato il formaggio. È un formaggio morbido fatto con latte di mucca, capra o pecora, senza sale e dal basso apporto calorico.

Un formaggio particolare è la ricotta forte, detta anche “schianta” o “scanta”, cremosa dal sapore forte e pungente.

Formaggi e abbinamenti

Il formaggio può essere mangiato da solo, con un pezzetto di pane. Ma un detto recita “Al contadino non far sapere, quanto è buono il cacio con le pere”. Infatti ogni formaggio può essere accompagnato, a seconda del suo sapore, da verdure, frutta fresca, frutta secca, marmellate o miele, creando così accordi insoliti e stuzzicanti. Occhio poi a scegliere il vino giusto.

Il formaggio di pecora come il Canestrato ad esempio trova il suo completamento con le fave fresche, la composta di cipolle e miele di acacia.

Accostare i formaggi a marmellate e confetture ne bilancia la sapidità, ad esempio le marmellate di agrumi e confetture di fichi e pere. Il caciocavallo può essere abbinato ad esempio alle verdure come i finocchi, il sedano, le catalogne oppure alla frutta fresca come fichi, uva, pere. Anche le noci rappresentano un abbinamento ideale.

Vendita formaggi online: la migliore selezione di formaggi pugliesi

Selezioniamo delizie tipiche provenienti da piccole realtà che vale davvero la pena assaggiare. Mangiare il formaggio è un piacere. Puntare sempre su formaggi di qualità è il nostro consiglio. Il formaggio prodotto da animali che pascolano liberi è più interessante di quello prodotto da animali in stalla perché ha il profumo delle erbe fresche.

Puoi consumare i nostri formaggi come antipasto o un’apericena, per realizzare l’aperitivo, come alternativa al secondo o a fine pasto per colmare lo “spazietto vuoto” rimasto. Acquistali online, li spediremo a casa tua facendo attenzione al confezionamento ed evitando giacenze.