Tra le eccellenze che fanno parte della tradizione gastronomica pugliese occupa senza dubbio un posto d’onore la passata di pomodoro.

Il pomodoro è un ortaggio molto coltivato nelle campagne pugliesi, grazie al clima favorevole. In Puglia, preparare la passata di pomodoro fatta in casa è un rituale che si svolge tutti gli anni nel mese di agosto.

 

passata di pomodoro

Per molte famiglie pugliesi l’usanza di preparare la passata di pomodoro fatta in casa rimane ancora oggi integra e rispettata. Un impegno non da poco, ma che viene ripagato dalla soddisfazione di mangiare un prodotto buono e genuino, che si presta a mille utilizzi in cucina come ad esempio per fare un’ottima pasta con passata di pomodoro. Per questo non può certamente mancare nella dispensa.

Per prima cosa, per fare un’ottima conserva di pomodoro, occorre scegliere una materia prima di ottima qualitĂ : pomodori ben maturi e polposi. Si possono scegliere a seconda delle proprie preferenze i classici pomodori da salsa oppure optare per i pomodorini ciliegini o datterini dal giusto piĂą dolce. Vediamo di seguito come si fa la passata di pomodoro.

La ricetta della passata di pomodori è semplice e richiede pochissimi ingredienti. Per una riuscita ottimale di questa conserva, occorre osservare alcune piccole ma importanti regole come spigheremo nell’articolo di oggi. 

 

passata di pomodoro>> Acquista online Passata di Pomodoro Biologica

Ingredienti per fare la passata di pomodoro in casa:

Per fare la passata di pomodoro fatta in casa occorrono:

  •   2 kg di  pomodori maturi;
  •   q.b basilico fresco;
  •   q.b sale.

 

Per iniziare la preparazione avremo bisogno invece di usare:

  • Ciotole capienti
  • Casseruole capienti
  • Macchinetta per la passata di pomodoro oppure passaverdure
  • Barattoli in vetro con rispettivi tappi a vite
  • Canovacci
  • Mestoli di varie dimensioni
  • Un imbuto
  • Scolapasta

 

Come si fa la passata di pomodoro

1# Per preparare la passata si inizia con il “capare” i pomodori uno ad uno, cioè controllarli e sceglierli singolarmente, eliminando quelli marci, che presentano delle macchie o delle ammaccature. Vanno eliminati i piccioli e lavati accuratamente.

2# Dividiamo a metĂ  i pomodori ben lavati e poniamoli in una pentola capiente per cuocerli a fuoco basso fino a che non saranno appassiti.

3# Una volta che i pomodori saranno visibilmente appassiti, procediamo con il passarli attraverso un passaverdura o una macchinetta per passata di pomodoro. Se il composto ottenuto è abbastanza denso cominciamo ad imbottigliarlo all’interno di vasetti o bottiglie di vetro. 

passata di pomodoro in bottiglia La passata di pomodoro in bottiglia richiede la sterilizzazione. Le bottiglie e i vasetti in vetro devono essere sterilizzati facendoli bollire in abbondante acqua e asciugati per bene.

Se il composto ottenuto non è abbastanza denso invece filtriamolo con un colino a maglie strette per eliminare l’acqua in eccesso e poi andiamo sul fuoco ancora qualche minuto in modo tale che si addensi.

4# Versiamo la passata di pomodoro all’interno dei vasetti o bottiglie aiutandoci con un imbuto e avendo cura di lasciare uno spazio di 2-3 cm dal bordo del vasetto. Terminate con qualche foglia di basilico e chiudete accuratamente il vasetto.

basilico

 

Quanto deve cuocere la passata di pomodori?

5# Arrivati a questo punto possiamo passare alla fase di bollitura. Immergiamo i vasetti ben chiusi in una pentola capiente con dell’acqua e sistemiamo tra i vasetti dei panni di cotone per evitare che durante la bollitura i vasetti urtino tra loro con il rischio di rottura. Cuociamo i vasetti per 30/40  minuti dal momento dell’ebollizione.

conserva di pomodoro

 

6# Quando i barattoli si saranno raffreddati togliamoli dalla pentola e controlliamo che il tappo sia incurvato verso l’interno. Un segno per verificare che la passata di  pomodoro è conservata sotto vuoto.

Se il sottovuoto è avvenuto correttamente, la passata di pomodoro può essere conservata per un anno in un luogo fresco e al riparo dalla luce.

  

Filtrare la passata di pomodoro

Se la passata ottenuta dovesse risultare molto liquida non preoccuparti è normale poiché il pomodoro è un ortaggio formato dall’85% di acqua. Se si vuole una passata più densa sarà necessario filtrarla per separare la polpa dal succo di pomodoro. Per questa operazione ci serviranno semplicemente:

  • un canovaccio pulito
  • scolapasta
  • una ciotola capiente

 

Procedimento

1# Disponiamo il canovaccio pulito al di sopra dello scolapasta posto a sua volta all’interno di una ciotola. Versando la passata all’interno del canovaccio si noterà come il succo tenderà a scivolare nella ciotola. Mentre nel canovaccio resterà solo la polpa. 

2# Ora rimuoviamo i vasetti dall’acqua e li asciughiamo per bene. Dopo di che potremo iniziare a riempirli con la conserva. Una volta riempiti tutti i vasetti e aver avvitato i tappi si può passare alla loro sterilizzazione in acqua bollente per creare il sottovuoto. A questo punto tolti i vasetti di passata dall’acqua, saranno pronti per essere conservati in un posto fresco ed asciutto per un anno.