Tantissimi sono i prodotti da forno della tradizione pugliese che accompagnano i principali antipasti o piatti tipici pugliesi. Le friselle pugliesi sono un prodotto da forno tipico regionale. Un pane biscottato a forma di tarallo realizzato con un impasto a base di farina di semola di grano duro, acqua e lievito. Per conferirgli quella inconfondibile croccantezza biscottata subiscono una prima cottura in forno, poi vengono tagliate a metà e cotte nuovamente in forno. 

frieselle pugliesi

Essendo molto croccanti prima di essere gustate le friselle pugliesi vengono “sponzate” in acqua, ovvero bagnate e ammorbidite. Le friselle sono in particolare un prodotto consumatissimo durante il periodo estivo e le possibilità di condimento sono infinite: olio, pomodorini, basilico, tonno e olive oppure pomodorini, olio, origano, rucola e mozzarella. Le friselle pugliesi possono essere realizzate anche con la farina integrale oppure aromatizzate in vari gusti.

 

Ricetta friselle pugliesi per preparale in casa

 

Ingredienti per 10 pezzi

  • 300 gr di farina 0’
  • 200 gr di semola rimacinata di grano duro
  • 1 cucchiaino di lievito di birra secca oppure 10 gr di lievito di birra fresco
  • 300 gr di acqua
  • 10 gr di sale

frise pugliesi

Procedimento

1# Cominciamo con il preparare il lievitino mescolando insieme 100 gr di farina presa dal totale delle farine, che precedentemente abbiamo miscelato insieme, il lievito e 100 gr di acqua presa dal totale.

2# Otterremo un composto dalla consistenza morbida. Copriamo il composto con una pellicola e lasciamo lievitare per 1 ora e mezza circa, finché non si riempie di bollicine. 

3# Passata un ora e mezza, uniamo il lievitino al resto delle farina e al resto dell’acqua. Possiamo impastare a mano o servirci dell’aiuto di una planetaria. Aggiungiamo il sale e impastiamo fino ad ottenere un composto liscio. Spolveriamo con un pizzico di farina 0 e formiamo una palla. 

4# Copriamo con una pellicola l’impasto e lasciamo lievitare per circa 2 – 3 ore finchĂ© non triplica di volume.

5# Trascorso tale tempo, dividiamo l’impasto in panetti da circa 70 gr ciascuno. Ne verranno circa 5. Con un pizzico di farina  fra le mani prendiamo ogni panetto e doniamo la classica forma a pallina. 

6# Infiliamo un dito al centro del panetto, buchiamo e allarghiamo il buco con le mani per dare la classica forma di tarallo della frisella pugliese.

7# Man mano che li realizziamo, li adagiamo all’interno di una teglia foderata di carta da forno. Lasciamo lievitare ancora per 1 h circa.

8# Prima di infornare, allaghiamo di poco di nuovo il buco, poi cuociamo le friselle in forno statico ben caldo a 200°, nella parte medio alta per circa 10 – 15 minuti finchĂ© non si gonfiano. 

9# Estraiamo dal forno le nostre friselle e tagliamole a metà. Ricomponiamo la teglia e inforniamo per una seconda volta a 170° per circa 30 minuti, finché le friselle non risulteranno dorate, biscottate e dure.

10# Sforniamo e lasciamo raffreddare fuori dal forno. Ed ecco pronte le friselle pugliesi.

Conservazione

Possiamo conservare le nostre friselle pugliesi, una volta ben fredde, sigillate in una pellicola oppure all’interno di una biscottiera per circa 4 – 5 giorni.

frisa pugliese

Friselle pugliesi: 14 golose idee per condirle

 

1# Friselle pugliesi alle acciughe 

Le acciughe sono un ingrediente molto saporito in grado di dare una nota di gusto in modo semplice e veloce ad ogni tipo di preparazione. Per condire le nostre friselle pugliesi possiamo utilizzare sia alici marinate che quelle sottolio. Adagiamo le nostre acciughe sulle friselle accompagnate da pomodorini, capperi e per finire aggiungiamo una nota di dolcezza con della burrata o della stracciatella. 

2# Friselle pugliesi al tonno 

Un altro ingrediente di mare gustoso con cui possiamo condire le nostre friselle pugliesi è il tonno. Alla ricetta classica con i pomodorini possiamo aggiungere filetti di tonno sottolio o al naturale. Per chi è invece amante dei sapori forti e decisi, possiamo aggiungere al tonno la cipolla di Acquaviva delle fonti cruda e fagioli cannellini. Per i palati piĂą sopraffini che amano invece i sapori piĂą ricercati e delicati possiamo realizzare una versione piĂą gourmet delle nostre friselle pugliesi farcendole con con una tartare di tonno crudo, condita da un’emulsione di olio extravergine di oliva e succo di limone o lime. 

3# Friselle pugliesi con frutti di mare

Se volete gustare tutto il vero sapore del mare non possiamo che condire le nostre friselle pugliesi con una sautè di cozze. Intingiamo le nostre friselle pugliesi con il sugo dei molluschi, adagiamo le nostre cozze sulle friselle e per finire guarniamo con una grattata di scorza di limone per conferire una nota fresca e aromatica. 

4# Friselle pugliesi con gamberetti

Leggermente scottati in padella o a crudo, i gamberi possono essere un ingrediente molto interessante e versatile per farcire le nostre friselle pugliesi. Possiamo mescolarli insieme ai pomodorini tagliati a tocchetti ed aggiungere sfilaccetti di stracciatella e un cucchiaio di pesto, oppure abbinarli a croccanti zucchine grigliate. Non male nemmeno in una versione più dolce con qualche fettina di pesca oppure di mango. 

5# Friselle pugliesi con guacamole e salmone

Un abbinamento dal gusto messicano ma che si sposa bene con le friselle pugliesi. Per iniziare spalmiamo una base leggera di yogurt greco o di formaggio fresco spalmabile. Creiamo uno strato con la salsa di guacamole profumata al lime e adagiamo infine le fettine o tartare di salmone affumicato. 

6# Friselle pugliesi con formaggio

Se avete poco tempo e siete amanti del formaggio, la frisella pugliese è perfetta ad accompagnare ogni tipo di derivato del latte. Possiamo utilizzare pomodorini e mozzarella tagliata a tocchetti con un filo d’olio e di aceto balsamico per condire le nostre friselle pugliesi oppure si prestano bene anche altri formaggi come la scamorza affumicata, fettine di caciocavallo, formaggio caprino, formaggi spalmabili o scaglie di pecorino canestrato. Anche la ricotta, pur non essendo un formaggio, è perfetta per farcire le nostre friselle pugliesi. Sotto forma di crema, a fiocchi o scaglie se si tratta di ricotta salata, possiamo utilizzarla in abbinamento a pomodori, zucchine, melanzane, olive o zucca. 

7# Friselle pugliesi con prosciutto crudo

Il prosciutto crudo è un super classico estivo soprattutto se in abbinamento al melone. Per farcire le nostre friselle pugliesi possiamo utilizzare il prosciutto crudo insieme a pomodorini e burrata oppure alle zucchine marinate e scamorza. Per una versione agrodolce invece possiamo farcire le nostre friselle con dolcissimi fichi maturi avvolti dalla sapidità di una fettina di prosciutto crudo. Se invece preferite il prosciutto cotto, più dolce e leggero, possiamo utilizzarlo magari in abbinamento ad una crema di carciofini. 

8# Friselle pugliesi con la salsiccia e cime di rapa

Quando le temperature cominciano a diventare più basse e si ha voglia di qualcosa che scaldi lo spirito e il cuore, la tradizione arriva in nostro soccorso. Salsiccia sbriciolata e cime di rape aromatizzate con uno spicchio d’aglio, materie prime semplici e gustose con cui possiamo farcire facilmente le nostre friselle pugliesi. Le cime di rapa possono essere sostituiti con la cicoria, i peperoni, i fagioli, i funghi o i broccoli.

9# Friselle pugliesi con verdure grigliate

Fresche di stagione, le verdure sono perfette per farcire le nostre friselle pugliesi. Come verdure possiamo utilizzare quelle che piĂą ci piacciono come ad esempio melanzane, zucchine, peperoni, pomodori. Le facciamo grigliare e dopo averle condite con con un filo di olio extravergine d’oliva, sale e pepe, le adagiamo sulle nostre friselle. Per completare possiamo guarnire con stracciatella o scaglie di pecorino canestrato ben stagionato. 

10# Friselle pugliesi con i legumi

Un altro ingrediente con cui creare vari abbinamenti per farcire le nostre friselle pugliesi sono i legumi. Ad esempio possiamo accostare i fagioli o i ceci con tonno o salsiccia. Durante il periodo primaverile non può mancare una variante con fave e scaglie di pecorino  canestrato. Invece durante stagione invernale possiamo farcire le nostre friselle pugliesi con fagioli o lenticchie in umido. Infine nelle calde giornate estive possiamo optare per un semplice mix di fagioli cannellini o borlotti, cipolla di Tropea e pomodorini secchi.

11# Friselle pugliesi con salmone e Philadelphia

Per una frisella golosa e fresca, salmone e philadelphia è l’abbinamento giusto. Spalmiamo della Philadelphia o del formaggio fresco spalmabile sulle friselle umidificate. Aggiungiamo una fettina di cetriolo, del salmone affumicato tagliato a dadini e per guarnire un po’ di cipollotto tagliato finemente.

12# Friselle pugliesi con ricotta e zucchine

Con la cremositĂ  della ricotta e la croccantezza delle zucchine le nostre friselle pugliesi saranno golose e irresistibili. Prepariamo una crema con della ricotta e aggiungiamo della menta fresca tagliata finemente. Facciamo rosolare una zucchina tagliata a dadini piccolissimi in una padella con 1 cucchiaio d’olio d’oliva. Condiamo la nostra frisella et voilĂ !

13# Frisella dolce alle fragole

Per gli amanti del dolce non possono mancare le friselle con le fragole. Bagniamo le nostre friselle pugliesi con una miscela di acqua e zucchero. Spalmiamo una generosa passata di formaggio fresco spalmabile. Disponiamo ora le fragole tagliate a fettine e qualche goccia di aceto balsamico o miele. 

14# Friselle dolci con frutta

Il dolce a fine pasto e quasi d’obbligo. Con le nostre friselle pugliesi possiamo realizzare un dolce buonissimo alla frutta fresca di stagione. Scegliamo la frutta che più ci piace come: pesche, mango, melone, ananas e uva. Ci basterà ora bagnare le nostre friselle in acqua e zucchero, dopodiché spalmare uno strato di crema pasticcera con l’aggiunta di mascarpone e infine aggiungere tocchetti di frutta fresca e qualche foglioline di menta. E il dolce a fine pasto è servito.

La cialda pugliese

Le friselle pugliesi possono essere utilizzate anche per prerare un altro sfizioso piatto della tradizione pugliese: la cialda pugliese.

Si tratta di un piatto tipico dell’antica tradizione culinaria regionale a base di verdure. Storicamente veniva preparato dai contadini e spesso rappresentava il pasto principale della giornata. Fresco, salutare, semplice e veloce da realizzare ma anche molto sostanzioso e nutriente. 

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 patate
  • 2 cetrioli
  • 6 pomodori da insalata
  • 1 cipolla rossa di Acquaviva
  • 3 confezioni di tonno
  • basilico q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • origano q.b.
  • sale q.b.
  • 2 friselle pugliesi

 

1# Laviamo accuratamente i pomodori e tagliamoli a rondelle. Facciamo la stessa cosa per i cetrioli.

3# Affettiamo la cipolla rossa e lasciamola per qualche minuto in acqua.

4# In un pentolino con acqua facciamo lessare le nostre patate. Non appena saranno pronte facciamole raffreddare, per poi pelarle e tagliarle a tocchetti.

5# In una capiente ciotola versiamo la cipolla affettata, i cetrioli, le patate, il tonno sminuzzato, sale, origano, basilico e olio. 

6# Ora prendiamo le nostre friselle e sminuzziamole grossolanamente con le mani all’interno delle nostre verdure.

7# Amalgamiamo tutti gli ingredienti e lasciamo che prendano sapore per almeno 15 minuti. Ed ecco pronta la nostra Cialda pugliese fresca e gustosa.